Come scegliere il Condizionatore in base alla propria stanza

Quando le persone parlano di dimensioni in riferimento al condizionatore d’aria, non si riferiscono alle dimensioni fisiche dell’apparecchio stesso, ma all capacità di raffreddamento misurata in BTU (British Thermal Unit). Sia che si scelga un condizionatore d’aria fisso, monosplit, dual o portatile acquistare quello giusto si otterrà la migliore efficienza e quindi costi operativi inferiori, se si sceglie in base alle dimensioni dell’area che l’unità deve raffreddare.

Per scegliere la dimensione del condizionatore d’aria adatta a te, devi prima calcolare la dimensione degli spazi domestici serviti dal condizionatore d’aria, in metri 04quadrati.

L’elettrodomestico più venduto negli ultimi anni non è stato il televisore al plasma o led, ma il condizionatore d’aria. Sembra che non possiamo più farne a meno. Le estati sembrano divenire sempre più calde e non ce la facciamo più a resistere con il caro e vecchio ventilatore. Per cui è una corsa all’ acquisto. Come sceglierlo? Quale modello acquistare? Quale è il giusto dimensionamento per il nostro ambiente?condizionatore

L’unità di misura che indica la “potenza” dei condizionatori è il BTU che sta per British Termal Unit. Più è grande questo valore maggiore potenza avrà. Quelli più venduti sono da 9000 o 12000 BTU e per sceglierli dobbiamo tenere a mente una serie di cose:

  • quante persone ci sono nella stanza da raffreddare (ogni essere umano emette calore, più siamo è più la stanza si scalda);
  • quanto sono alti i soffitti (più alti più mc da raffreddare);
  • esposizione delle pareti al sole che si scaldano;
  • esposizione del soffitto al sole diretto;
  • la temperatura esterna e quella che vogliamo raggiungere nella stanza.

Questi sono tutti fattori che influenzano la scelta.

Caso pratico: è importante anche controllare un altro parametro quando si acquista un condizionatore, il suo EER che significa Energy Efficiency Ratio, spesso è specificato come SEER. E’ un indice compreso tra 1 e 10 e sta a significare il numero dei Kw necessari al condizionatore per produrre Kw equivalenti di freddo, maggiore è questo indice maggiore è la sua capacità di raffreddamento. Quindi un condizionatore da 9000 BTU con un Seer di 9 confrontato con uno che ha un SEER di 6 non significa che il primo è piu’ “potente” dell’ altro, ma che è piú EFFICIENTE, consumerà meno energia elettrica rispetto all’ altro a parità di “potenza termica”.

I climatizzatori portatili hanno un EER molto basso, circa 2.6, ecco perchè sono così poco efficienti rispetti ad un condizionatore fisso a muro. Rappresentano però l’unica possibilità di avere l’aria condizionata in casa se si è impossibilitati nel montaggio.

E’ quindi importante questo valore ai fini di assorbimento elettrico e di conseguenti costi sulla bolletta della luce. Nella scelta del condizionatore va quindi considerato. Ovviamente i modelli con SEER alto sono quelli in classe A+++ e anche quelli che costano di piu’, ma fanno risparmiare un sacco, specie se li utilizziamo molto. Ricordiamo che un condizionatore consuma parecchio, diciamo 400-500 watt a regime e 1000 watti di picco. Ogni 10 ore di uso, calcolando un Kw di elettricità che costa mediamente 0.25 euro, ci costano tra 1 e 2 euro.

Leggi anche : Miglior ventilatore, guida alla scelta se non potete installare un condizionatore o non amate l’aria condizionata.

Alla stessa maniera c’è da controllare lo SCOP, indice che invece mostra la capacità del condizionatore in riscaldamento, durante l’inverno se lo utilizziamo in pompa di calore.

In maniera indicativa un 9000 Btu se non ci sono particolari fonti di calore va bene anche per una stanza di 20 mq se non 25. Un 12000 Btu raffredda anche fino a 50 mq.

Tabella comparativa dimensionamento condizionatore in base alla grandezza di una stanza:

Dimensione stanza Potenza condizionatore
Ml SO- FT. BTU/H*
9-14 100-150 5000
14-23 150-250 6000
23-28 250-300 6500
28-33 300-350 7250
33-38 350-400 8000
38-41 400-450 8750
41-46 450-500 9650
46-51 500-550 10 500
51-65 550-700 12 500
65-93 700-1000 15 000
93-111 1000-1200 17 700
111-149 1200-1600 19 000-24 000
149-167 1600-1800 24 000-27 000
167-260 1800-2800 27 000-33 000

 

Stanze vicine: si può pensare anche di installare un condizionatore in una stanza vicina, dove non si dorme per avere il fresco necessario nella stanza adiacente ad esempio durante la notte. Se il condizionatore è abbastanza potente ce la fa, esempio pratico un 9000 BTU ci riesce perfettamente per una stanza di 15 mq + 20 mq.

Il sistema multisplit

se vogliamo “condizionare” piu’ stanze utilizzando un sole motore esterno, ci vengono in aiuto i condizionatori MULTI SPLIT.

  • Dual split: 1 motore e due split in casa
  • Trial Split: 1 motore e tre split in casa.

e così via. Questa soluzione permette di risparmiare qualcosa sull’ acquisto dei condizionatori, visto che abbiamo un solo motore, ma in caso di rottura dell’ unità esterna comprometterebbe tutto il sistema di condizionamento.

(Visited 901 times, 1 visits today)
Precedente Migliori Cuffie Surround per Giocare e Vedere Film Successivo Il miglior Ventilatore per Rinfrescare la stanza